Premiata Novità Tecnica all’EIMA 2004, L’ Impolveratrice Elettrostatica Martignani permette di applicare con piena efficacia formulati in polvere (come Zolfo, P. Bordolese, Terra di  Diatomee, ecc.).
 
L’apparecchio, portato (o semi portato o trainato) dal sollevatore idraulico, oltre al serbatoio delle polveri (in acciaio inox) da 260 l per 200 kg di prodotto, presenta anche un serbatoio per acqua pura da 100 l per il seguente motivo: all’uscita delle bocche erogatrici della polvere veicolata dal flusso d’aria del ventilatore centrifugo ad alto rendimento (4200 mc/h), gli ugelli micronizzatori alimentati da una micropompa elettrica, emettono simultaneamente un ultra basso volume (da 10 a 20 l/ha) di acqua nebulizzata.
 
La presenza nello stesso punto dell’elettrodo ad alta tensione a bassissimo amperaggio del sistema Martignani conferisce la carica elettrostatica alla nube di polvere erogata.
 
Essa rappresenta dunque una nuova frontiera nella lotta fitosanitaria, soprattutto per quel che riguarda l' agricoltura biologica. 
 
Sottoposta a due sperimentazioni in campo, una dall’I.S.M.A. di Monterotondo (RM) nel 2003 e l’altra dal Dip. Prot. E Valorizz. Agroalimentare (Università di BO) nel 2007, consente di applicare con piena efficacia formulati in polvere (come zolfo, P. Bordolese, Terra di Diatomee, ecc.), dimostrando con l’effetto elettrostatico un recupero di zolfo del 29-30% , abbattendo drasticamente le vistose perdite per deriva nell’ambiente. 
Oltre a questi vantaggi, i seguenti: possibilità di operare di giorno anche nelle zone dove sono consentite le impolveratrici solo di notte e la comodità di unire polveri ed acqua solo all’uscita degli erogatori.
 

Impolveratrice Elettrostatica Mod. "MC2"